I nuovi provvedimenti regionali in ambito edilizio – Spinea, 21 febbraio 2020

Il prossimo 21 febbraio 2020 si svolgerà a Spinea un convegno dal Titolo “I nuovi provvedimenti regionali in ambito edilizio”, dedicato allo studio delle ultime novità normative recate dalle leggi regionali nn. 14/2019, 50/2019 e 51/2019.

Il programma dell’incontro è il seguente:
1. illustrazione delle novità introdotte dalla recente legge regionale per la regolarizzazione delle opere edilizie eseguite in parziale difformità dal titolo edilizio prima della entrata in vigore della legge n. 10 del 28 gennaio 1977 “Norme in materia di edificabilità dei suoli”;
2.illustrazione delle novità introdotte dalla recente legge regionale per il recupero dei sottotetti ai fini abitativi;
3. studio delle problematiche legate all’applicazione del piano casa regionale a regime (Titolo III della l.r. 14/2019 artt. 6-11): analisi delle criticità derivanti dalla sua applicazione, ambito di applicazione, ampiezza della deroga ammessa rispetto alle norme comunali, ecc.

Interverranno in qualità di relatori l’avv. Stefano Bigolaro  del foro di Padova, l’avv. Domenico Chinello del foro di Venezia e l’avv. Alessandro Veronese del Foro di Padova, esperti in materia di diritto amministrativo, urbanistico e dell’edilizia.

Il coordinamento scientifico del convegno è curato dall’ arch. fiorenza dal zotto, dirigente del settore pianificazione e tutela del territorio del Comune di Spinea, alla quale, entro il 15 febbraio 2020 i partecipanti all’incontro potranno trasmettere i propri quesiti da sottoporre ai relatori, scrivendo all’indirizzo email fiorenza.dalzotto@comune.spinea.ve.it

Per maggiori informazioni è possibile consultare la locandina dell’evento

Promulgata la legge regionale n. 50/2019 per la regolarizzazione di lievi difformità

È stata pubblicata sul BUR Veneto n. 150 del 27 dicembre 2019 la legge regionale 23 dicembre 2019, n. 50, “Disposizioni per la regolarizzazione delle opere edilizie eseguite in parziale difformità prima dell’entrata in vigore della legge 28 gennaio 1977, n. 10 “Norme in materia di edificabilità dei suoli”.

La legge regionale si pone l’obiettivo di consentire la regolarizzazione dei fabbricati realizzati prima dell’entrata in vigore della legge regionale n. 10/1997 (il 30 gennaio 1977) e che presentano lievi difformità rispetto al titolo edilizio originario come, ad esempio, leggeri incrementi della superficie o del volume realizzati rispetto a quelli assentiti (massimo 30 mq. o 90 mc) oppure un diverso utilizzo dei vani, purché compatibile con le destinazioni d’uso ammesse dallo strumento urbanistico o modifiche non sostanziali della localizzazione.

Fatti salvi gli effetti civili e penali dell’illecito, queste difformità potranno essere regolarizzate sotto il profilo edilizio ed urbanistico mediante il pagamento di lievi sanzioni pecuniarie. In questo modo, gli edifici legittimati potranno essere più facilmente sottoposti ad interventi di riqualificazione e recupero, che altrimenti sarebbero stati condizionati a complesse e costose procedure di sanatoria.

La legge, dopo un periodo di vacatio di sessanta giorni entrerà in vigore a far data dal 25 febbraio 2020.

 

 

Presentazione del Commentario alla legge regionale n. 14/2019

Lunedì 16 dicembre alle ore 10 presso la Sala consiliare della Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Rovigo si terrà l’incontro di presentazione del Commentario alla legge regionale n. 14/2019 “Veneto 2050”, pubblicato da Regione Veneto a cura di Bruno Barel e Maurizio De Gennaro.
Interverranno all’incontro l’Assessore regionale al territorio Cristiano Corazzari, il direttore della Direzione pianificazione territoriale della Regione Veneto Sist Salvina, ed alcuni coautori del testo, tra cui l’architetto Massimo Cavazzana, l’avvocato Lorenzo Minganti, l’architetto Federico Pugina e l’avvocato Diego Signor.

Dopo la presentazione il commentario sarà pubblicato sul sito internet della Regione Veneto (http://www.regione.veneto.it/web/ambiente-e-territorio/veneto-2050) e sul sito Veneto 2050.

Per informazioni: 041 2792388
Per registrarsi: https://forms.gle/JGMSGbYCcEe9zjyD8

 

Veneto 2050 – Primi riscontri e problematiche. Crediti edilizi: Applicabilità e possibili sviluppi

L’Associazione Geometri della Castellana organizza per giovedì 28 Veneto 2050 un convegno dal titolo: Veneto 2050 – Primi riscontri e problematiche. Crediti edilizi: Applicabilità e possibili sviluppi.

Il convegno si svolgerà a Castelfranco Veneto presso l’Hotel Alla Torre in Piazza Trento e Trieste 7, dalle ore 17:45.

Interverranno in qualità di relatori l’avv. Diego Signor, dello studio legale BM&A e l’arch. Antonella Faggiani di Smartland s.r.l.

A questo link è possibile scaricare la locandina dell’evento.

Convegno di Castelfranco Veneto dell’Associazione veneta degli avvocati amministrativisti

Si terrà il prossimo 29 novembre 2019 il tradizionale convegno di studio organizzato a Castelfranco Veneto dall’Associazione veneta degli avvocati amministrativisti intitolato “Principi e deroghe della nuova urbanistica veneta. Dal contenimento del consumo di suolo alla l.r. 14/2019 «Veneto 2050»”. Il convegno sarà dedicato all’approfondimento delle novità recate in materia di rigenerazione urbana dai più recenti interventi legislativi statali e regionali. Interverranno al convegno esperti in materie economiche, di architettura, di beni culturali e magistrati, che offriranno un contributo interdisciplinare. Le conclusioni del convegno sono affidate al prof. avv. Bruno Barel, professore di diritto dell’Unione europea nell’Università di Padova e founding partner di BM&A Studio Legale Associato.
Ai seguenti collegamenti è possibile scaricare il Pieghevole e la Locandina con le informazioni per la partecipazione all’evento.

Padova Construction Conference 2019 – Città a misura di futuro

Si svolgerà il prossimo 16 ottobre 2019 dalle ore 14:00 presso Palazzo Liviano a Padova l’edizione 2019 di Construction Conference organizzato da Civiltà di Cantiere.
L’obiettivo della Construction Conference “CITTÀ A MISURA DI FUTURO. RIGENERAZIONE E SVILUPPO SOSTENIBILE DI UN’AREA METROPOLITANA” è quello di avviare un percorso di riflessione per far emergere delle proposte – condivise dal più ampio spettro di soggetti pubblici e privati ed espressione del mondo della ricerca, dell’economia e della società civile – a sostegno della creazione di un polo metropolitano intorno alle tre città di Padova, Venezia e Treviso.
Ciò nella convinzione che soltanto un processo di questo tipo potrà consentire al Veneto di allinearsi ai livelli competitivi di aree come Milano o Monaco, costituendo allo stesso tempo un riferimento in grado di svolgere un ruolo propulsivo per l’intero Nord Est.
Un ruolo fondamentale in questa visione di futuro è chiamata a svolgerlo la rigenerazione di aree industriali dismesse e zone urbane degradate, alla luce delle diverse forme di organizzazione industriale e delle nuove frontiere della mobilità del lavoro, così come la ridefinizione e ricomposizione di schemi urbani, dando risposte a misura dei nuovi trend di sviluppo sostenibile e delle esigenze di una società in forte trasformazione.
Centrale, in una prospettiva di crescita, è anche la capacità di individuare quali dovranno essere i fattori di riferimento, ad iniziare dal ruolo della digitalizzazione e dell’innovazione tecnologica e dalla costruzione di una reale e capillare economia circolare.
Attraverso un confronto ampio e la comparazione con esperienze e modelli internazionali, la Conferenza vuole essere un riferimento nel dialogo tra pubblico e privato attraverso la messa a valore di progettualità e competenze in una logica di condivisione.

Per maggiori informazioni e per la partecipazione all’evento è possibile consultare il sito dell’evento o la sua pagina linkedin.

La legge “Veneto 2050” dopo il correttivo regionale

La legge regionale 25 luglio 2019, n. 29 ha apportato alcuni correttivi al testo della legge regionale n. 14/2019 “Veneto 2050”.

Tra le modifiche apportate, quella di maggiore rilievo riguarda gli articoli 6 e 7 della legge, che sono stati emendati per precisare che gli interventi di ampliamento e riqualificazione edilizia previsti dalla legge sono realizzabili esclusivamente sugli edifici esistenti alla data di entrata in vigore della legge.

È stato inoltre modificato l’art. 11, co. 3 della legge, per precisare che gli interventi previsti dagli articoli 6 e 7 non sono cumulabili tra loro e sono consentiti una solo volta, anche se possono essere realizzati in più fasi, fino al raggiungimento degli ampliamenti o degli incrementi volumetrici e di superficie complessivamente previsti.

Il testo coordinato della legge è stato pubblicato nella sezione “normativa“.

Presentazione della legge: Vicenza, 24 aprile 2019

Nell’ambito del ciclo di incontri di presentazione della nuova legge Veneto 2050 organizzati dalla Regione Veneto nei capoluoghi di provincia, è stato organizzato un evento pubblico dedicato alle politiche per la rigenerazione urbana e gli incentivi alla rinaturalizzazione che si terrà 

mercoledì 24 aprile 2019, alle ore 10:00
Presso Confartigianato Imprese Vicenza, Via Enrico Fermi 134, Vicenza 

Presentazione della legge: Padova, 18 aprile 2019

Nell’ambito del ciclo di incontri di presentazione della nuova legge Veneto 2050 organizzati dalla Regione Veneto nei capoluoghi di provincia, è stato organizzato un evento pubblico dedicato alle politiche per la rigenerazione urbana e gli incentivi alla rinaturalizzazione che si terrà 

giovedì 18 aprile 2019, alle ore 10:00
presso il Centro Culturale Altinate | San Gaetano in Via Altinate 71, Padova

Presentazione della legge: Venezia, 17 aprile 2019

Nell’ambito del ciclo di incontri di presentazione della nuova legge Veneto 2050 organizzati dalla Regione Veneto nei capoluoghi di provincia, è stato organizzato un evento pubblico dedicato alle politiche per la rigenerazione urbana e gli incentivi alla rinaturalizzazione che si terrà 

mercoledì 17 aprile 2019 alle ore 10:00
Presso M9 – Museo del ‘900 – via Giovanni Pascoli 11, Mestre